I Social Media Influencer chiamati a rapporto da Amazon

I Social Media Influencer chiamati a rapporto da Amazon

Home » Attualità » I Social Media Influencer chiamati a rapporto da Amazon
2 minuti (tempo di lettura)

Si chiama Amazon Infuencer Program la nuova strategia del portale di Jeff Bezos, le nuove  figure professionali reclutate avranno la possibilità di partecipare e lavorare a contatto con il colosso australiano dello  shopping online

Il gigante dell’eCommerce lancia una nuova sfida a tutti gli influencer degni di tale nome, grazie al nuovo Amazon Influencer Program in beta testing tutti coloro che hanno la capacità di direzionare il loro pubblico nell’acquisto riceveranno una commissione per i relativi prodotti venduti. Vi era già un altro programma simile, ma la novità sta nel fatto che non tutti possono presentarsi e ricevere incarichi, la richiesta è un’application che dovrà poi essere approvata dalla compagnia. Online si possono trovare tutte le istruzioni e le informazioni necessarie, tra le più interessanti, il programma è riservato esclusivamente ai Social Media Influencer e il tetto base di follower sulle principali piattaforme social è molto alto, si devono postare prodotti acquistabili con una frequenza molto alta e costante. Si accede al programma solo attraverso invito, ma nonostante tutto i diretti interessati potranno sempre richiedere online un invito a partecipare; prima di ricevere una conferma o meno saranno valutati i numeri a livello quantitativo e qualitativo dei follower, ma anche l’engagement dei post, la qualità del contenuto e la rilevanza che riesce ad ottenere.



Una volta selezionati si entrerà a far parte del programma con il proprio URL sul dominio Amazon che risulterà poi inserito nei loro blog, nei commenti video di YouTube o sui post di Instagram e negli altri portali da loro usati. Il rimando è ad uno store online in cui cliccando si possono trovare tutti i prodotti raccomandati che potranno essere visualizzati e acquistati dagli utenti. La scelta dei prodotti e la loro selezione sarà compito degli stessi influencer, Amazon si impegna però nella fornitura di prodotti prova gratuiti. Nel programma possono rientrare tutte le categorie di prodotto a patto che si selezionino prodotti presenti nel sito e venduti esclusivamente nel portale eCommerce. I brand a loro volta non potranno raggiungere e comunicare con loro dalla piattaforma, i Social Media Influencer potranno però avere relazioni con i brand al di fuori del programma, basta che il portale e il nome di Amazon venga lasciato al di fuori di tali relazioni.

Con Amazon Influencer i big scoprono il potere dei futuri e attuali opinion leader, fondamentali nel processo di influencer marketing tra la nota celebrità del web  e il suo pubblico; un punto a favore per l’efficacia e la buona riuscita del messaggio è la corrispettiva appartenenza alla stessa comunità d’interesse, non a caso il programma ha proprio questo obiettivo, una compartecipazione fianco a fianco tra azienda- in veste di influencer- e cliente. Un primo esempio concreto del successo di questa operazione è il canale Youtube WhatsUpMoms, sono delle mamme che nei loro video citano gli oggetti acquistabili su Amazon e il loro URL a disposizione è lo stesso che riceve una celebrity. Cliccando sul link proposto si accede sempre al portale di oggetti selezionati, l’esperienza di navigazione è migliore rispetto a un’affiliazione classica, non si può però sapere se i numeri in percentuali siano più alti rispetto al programma regolare. Sembra che alla fine le figure nate sul web e diventate popolari grazie alla loro moderna spontaneità si siano trasformate in vere e proprie figure di business aziendale.

Elisa Mercanti

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Articoli di proprietà di Voci di Città, rilasciati sotto licenza Creative Commons.
Sei libero di ridistribuirli e riprodurli, citando la fonte.



Condividi il tuo punto di vista!
Elisa Mercanti

About Elisa Mercanti

Elisa è una civitanovese marchigiana e un’indecisa cronica con la sindrome di Alice nel Paese delle meraviglie. Dopo aver conseguito il diploma di Liceo Classico e dopo aver tentato per un anno di capire se poteva diventare un’avvocatessa, realizza che per dare libero sfogo ai suoi vorticosi pensieri deve studiare Scienze della Comunicazione a Bologna. La sua speranza è quella di affinare le arti comunicative. Il suo stile di vita? Vivere ogni giorno con passione e dare importanza a ciò che l’altro dice, capire che cosa vuol dire “davvero” comunicare.

Valuta l'articolo!
Totale: 0 Media: 0


Commenta con Facebook!

Stampa questa pagina


Tags

Ti potrebbero interessare anche: