L’insediamento di Emmanuel Macron all’Eliseo

L’insediamento di Emmanuel Macron all’Eliseo

Home » Attualità » L’insediamento di Emmanuel Macron all’Eliseo

Dopo una settimana esatta dalla vittoria del ballottaggio contro Marie Le Pen, Emmanuel Macron è il nuovo Presidente francese. L’esponente del movimento En Marche, nonostante l’insediamento formale si sia realizzato nella giornata odierna, durante la domenica appena trascorsa ha fatto il suo primo ingresso da capo di Stato all’Eliseo, ufficializzando il passaggio del testimone tra lui e Hollande. Oltre ai convenevoli imposti dal protocollo in contesti del genere, il Presidente socialista uscente ha informato il nuovo inquilino dell’Eliseo circa i segreti di Stato riguardanti i codici di sicurezza nucleare e le operazioni della Francia all’estero.

eliseoQuella di ieri è stata una giornata molto impegnativa per Macron, segnata da numerosi passaggi simbolici di vario significato presso la capitale francese. Il giro del nuovo Presidente ha avuto inizio dalla tomba del milite ignoto, dove Macron ha deposto una corona di fiori. Si è proseguito poi con un passaggio sotto l’arco di trionfo sotto una lieve pioggia ed una grandissima folla che ha accolto con forte entusiasmo il nuovo presidente. Verso ora di pranzo è arrivata la tappa più importante: l’ingresso all’Eliseo. Macron, accompagnato dalla moglie Brigitte e dai suoi tre figli, incontra il premier uscente François Hollande, il quale, dopo cenni e saluti affettuosi, viene accompagnato all’uscita con in sottofondo un fragoroso applauso. Nel pomeriggio, il candidato premier di En Marche ha fatto visita ad un ospedale militare situato a Clamart; subito dopo, invece, ha fatto ritorno a Parigi per incontrare il primo cittadino Anne Hidalgo. Lo scambio di consegne tra Macron e Hollande



Verrà a breve ufficializzata la squadra di collaboratori del nuovo presidente della Repubblica che aprirà in Francia un nuovo ciclo politico e istituzionale. Tra i nomi più chiaccherati va segnalato Ismaël Emelien, di appena trent’anni, che dovrebbe prendere l’incarico di nuovo consigliere di Emmanuel Macron, dopo esser stato determinante con il suo contributo per la campagna elettorale del movimento politico che l’ha spuntata con largo consenso alle elezioni presidenziali appena trascorse. Come segretario generale dell’Eliseo dovremmo vedere Alexis Kholer, anch’egli figura molto vicina al nuovo Presidente durante il precedente incarico di ministro dell’Economia. Infine, Sibeth Ndiaye, dovrebbe ricoprire l’incarico di nuova responsabile delle comunicazioni, divenuta celebre per esser stata una delle più fervide sostenitrici di Macron e per aver curato aspetti molto rilevanti della sua campagna elettorale; adesso, invece, si occuperà di organizzare tutti le trasferte istituzionali del nuovo presidente.

Francesco Laneri

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Articoli di proprietà di Voci di Città, rilasciati sotto licenza Creative Commons.
Sei libero di ridistribuirli e riprodurli, citando la fonte.



Condividi il tuo punto di vista!
Francesco Laneri

About Francesco Laneri

Francesco, classe ’97, studente del Liceo Classico Statale “N. Spedalieri” di Catania, è il membro più giovane della redazione. Il suo interesse principale consiste nell’allenarsi quotidianamente per vincere le olimpiadi di ozio sul divano; amante della letteratura italiana e del cantautorato (nello specifico De André e Guccini) è particolarmente appassionato di tutto ciò che concerne la politica, ambito in cui s’impegna parecchio a livello studentesco. Crème de la crème, ha creato un giornalino scolastico ripercorrendo inconsapevolmente la strada dei suoi predecessori.

Valuta l'articolo!
Totale: 0 Media: 0


Commenta con Facebook!

Stampa questa pagina


Tags

Ti potrebbero interessare anche: