Caso Beckileaks: lo scandalo che ha travolto David Beckham

Caso Beckileaks: lo scandalo che ha travolto David Beckham

Home » Attualità » Caso Beckileaks: lo scandalo che ha travolto David Beckham

L’ex calciatore inglese è stato ricattato da parte di un gruppo di hacker che ha pubblicato una serie di email che lui stesso avrebbe mandato all’agenzia che si occupa della sua immagine. A quanto pare Beckham sarebbe l’ennesima vittima aggiunta nella lista della Football Leaks.

635834032378639365-AX159-6D60-9Dopo tantissimi divi dello spettacolo, del cinema e tanti altri personaggi pubblici che sono stati vittima di hackeraggio in questi ultimi tempi, questa volta è toccata proprio a David Beckham. L’ex calciatore è stato travolto in uno scandalo, battezzato dai media inglesi con il nome Beckileaks che potrebbe compromettere definitivamente la sua brillante reputazione da ex calciatore e da ex capitano della nazionale calcistica inglese. Gli hacker sarebbero entrati in possesso del suo account di posta elettronica, per pubblicare le 18 milioni di email nelle quali lui stesso avrebbe mandato un reclamo alla sua responsabile delle pubbliche relazioni per la mancata nomina di Sir, titolo onorifico che gli avrebbe conferito di diventare baronetto della Regina. La ragione di tale decisione, sarebbe attribuibile al fatto increscioso di qualche anno fa che ha coinvolto l’ex calciatore e la moglie Victoria, in quanto i due avrebbero investito in un fondo americano che si prende cura delle produzioni cinematografiche volto all’aggiramento del fisco britannico.



Oltre a tale accaduto si è aggiunta anche una critica piuttosto pesante che Beckham avrebbe rivolto all’UNICEF, società di cui ne è orgoglioso ambasciatore da molti anni. L’ex Spice Boy si sarebbe rifiutato di versare 1 milione di euro per una cena beneficiaria per poi richiedere fortemente un volo in prima classe al costo di 7.000 euro per spostarsi in Asia per una campagna pubblicitaria di beneficenza. «Tutta questa vicenda è infondata, dato che proviene da delle dichiarazioni che sono state rubate da email private. L’immagine che se ne rileva non corrisponde alla verità dei fatti. Questo è ciò che posso sostenere su questa storia» ha dichiarato il portavoce della famiglia Beckham, poco prima della pubblicazione del comunicato ufficiale con il quale l’UNICEF ha preso le difese dell’ex calciatore, evidenziando la sua seria dedizione e generosità nel progetto.

gettyimages-488755743Per il momento le forze dell’ordine inglesi stanno attuando un’indagine su come è avvenuta l’approvazione di tali email, ma intanto la Football Leaks ha già divulgato quelle più scabrose. Insomma, Beckham sembra trovarsi proprio nel bel mezzo dei guai in quanto coinvolto in uno scandalo che potrebbe portarlo addirittura n tribunale. Inoltre, non si sa di per certo se tale fatto corrisponde alla realtà o intende, semplicemente, mettere in cattiva luce un uomo invidiato da molti per le sue numerosissime qualità.

Katia Di Luna

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Articoli di proprietà di Voci di Città, rilasciati sotto licenza Creative Commons.
Sei libero di ridistribuirli e riprodurli, citando la fonte.



Katia Di Luna

About Katia Di Luna

Nasce a Bologna nel 1993 con la passione per la scrittura (si dice che sia nata con la penna in mano), ha tantissimi interessi, ad esempio la musica di tutti i generi possibili e immaginabili, la moda, il cinema e molto altro ancora. Ama viaggiare! Prenotatele un volo anche domani e sarà felice. Perito aziendale in Lingue estere, ha deciso di prendere una strada diversa iscrivendosi a Scienze della Comunicazione. Il suo sogno è diventare un’affermata giornalista e cogliere al volo l’opportunità di “bazzicare” in Voci di Città per dare libero sfogo alla sua passione la rende già più chic.


Commenta con Facebook!

Stampa questa pagina


Tags

Ti potrebbero interessare anche:

sgroi